Pesca TartaFree

Produzione Scientifica

Articoli Scientifici su riviste internazionali

Gli articoli sotto riportati sono pubblicati in riviste censite come Q1 a livello mondiale, cioè si collocano al livello top della qualità di ricerca.

  1. Lucchetti A., Vasapollo C., Virgili M., 2017. An interview-based approach to assess sea turtle bycatch in Italian waters. PeerJ. https://peerj.com/preprints/2826/

  2. Lucchetti A., Vasapollo C., Virgili M., 2017. Sea turtles bycatch in the Adriatic Sea set net fisheries and possible hot-spot identificationAquatic Conservation: Marine and Freshwater Ecosystems. DOI:10.1002/aqc.2787

  3. Lucchetti A., Punzo E., Virgili M. 2016. Flexible Turtle Excluder Device (TED): an effective tool for Mediterranean coastal multispecies bottom trawl fisheries. Aquatic Living Resources 29, 201: 1-12.  http://dx.doi.org/10.1051/alr/2016016

  4. Lucchetti A., Pulcinella J., Angelini V., Pari S., Russo T., Cataudella S. 2016. An interaction index to predict turtle bycatch in a Mediterranean bottom trawl fishery. Ecological Indicators 60: 557–564. http://dx.doi.org/10.1016/j.ecolind.2015.07.007

 

Capitoli in Libri

Lucchetti A., Pulcinella J., Angelini V., Pari S., Russo T., Cataudella S., Virgili M. 2016. Mitigation strategies for the reduction of sea turtle bycatch in the Mediterranean bottom trawl fisheries. In Sea Turtles. Ecology, Behaviour and Conservation. Patterson ed. Nova Science Publishers, New York. INC. ISBN: 978-1-63485-020-9. 172 pp.

 

Pubblicazioni in atti di congressi

A. Lucchetti, E. Punzo, C. Vasapollo, M. Virgili. 2017. Tartarughe marine e servizi ecosistemici: l’esperienza del progetto Tartalife. Accettato al 48° Congresso della Società Italiana di Biologia Marina Roma, 7-9 giugno 2017.

Lucchetti A., Vasapollo C., Virgili M., 2017. TartaLife Project: Identification of the bycatch hot spots areas and implementation of reliable mitigation devices in Mediterranean Sea. 37° Symposium on Sea Turtle Biology and Conservation, Las Vegas, California (USA), 15-20 Aprile 2017. Accettato per i Proceedings.

Lucchetti A., Pulcinella J., Russo T., Cataudella S., Angelini V., Pari S., Sala A.. 2014. Trawl-turtle interaction: a pilot study in the Adriatic sea. ICES SYMPOSIUM. Effects of fishing on benthic fauna, habitat and ecosystem function. Page 72

 

Partecipazione a conferenze e congressi scientifici con presentazione orale

Lucchetti A., 2016. Conservazione della tartaruga marina: una specie chiave perla biodiversità del Mediterraneo. Conferenza finale Progetto Life Ghost.  20 OTTOBRE 2016

Lucchetti A., 2015. Conservazione della tartaruga marina: una specie chiave per la biodiversità del Mediterraneo. La Regione Marche per l’EXPO 2015 Nutrire il pianeta, energia per la vita: la biodiversita’ marina nelle marche 23 ottobre 2015 - ore 17.00 Presidio di S. Benedetto del Tronto Centro Agroalimentare Piceno.

Lucchetti A., 2015. TARTALIFE project approach for the reduction of sea turtle bycatch in the professional fishing”. Workshop: Best practice per la gestione delle risorse idriche e la tutela dell’ambiente marino: il contributo dei progetti Life. 20 ottobre 2015. Padiglione EXPO Venezia, sala conferenze via Galileo Ferraris, 5 Venezia.

Lucchetti A., 2015. Reduction of sea turtle mortality in the professional fishing. Final Conference: NETCET Network for the Conservation of Cetaceans and Sea Turtles in the Adriatic. 3 December 2015 Venice.

Lucchetti A., 2015. Reduction of sea turtle mortality in the professional fishing.NetCet Workshop Città e Regioni per la conservazione e gestione di cetacei e tartarughe marine 8 ottobre 2015 –Torre di Porta Nuova 105, Castello, 30122 Venezia.

Lucchetti A., 2015. EXPO 2015, Milano Teatro della terra - Biodiversity Park, presentazione orale nell’ambito della tematica “Soluzioni e tecnologie disponibili per una pesca sostenibile nel Mediterraneo”; 13 giugno 2015, Milano.

Lucchetti A., 2014. Convegno: I progetti europei nella Regione Marche per la tutela del mare e delle sue risorse. Senigallia - Rotonda a Mare 4 settembre 2014. Progetto TARTALIFE - “Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” - Programma LIFE+ Relatore: Alessandro Lucchetti - CNR-ISMAR Ancona.

Ad Aprile 2017 parteciperemo al  37° Symposium on Sea Turtle Biology and Conservation, Las Vegas, California (USA), 15-20 Aprile 2017 con la presentazione: “Identification of the bycatch hot spots areas and implementation of reliable mitigation devices in Mediterranean Sea”.

A maggio 2017 parteciperemo al Terzo Seminario di Ecologia Costiera, Caorle (Italia), 04 Maggio 2017 con il lavoro: Lucchetti A., Vasapollo C., Virgili M., 2017. Il progetto TartaLife: riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale.

A giugno parteciperemo al 48° Congresso della Società Italiana di Biologia Marina Roma, 7-9 giugno 2017 con il lavoro: “Tartarughe marine e servizi ecosistemici: l’esperienza del progetto Tartalife”.

 

Partecipazione ad altri congressi e manifestazioni

  1. 17-19 settembre 2014, Ferrara. RemTech Expo: poster illustrativo del progetto;

  2. 26-27 marzo 2015, Madrid (Spagna). Partecipazione al LIFE Platform Meeting “Marine Biogeographical Process”;

  3. 7-8 maggio 2015, Favignana. Seminario nazionale dei GAC;

  4. 29-31 maggio 2015, Ancona. Fiera ‘Tipicità in blu’;

  5. 5 giugno 2015. Infopoint tartarughe in Adriatico. Acquario di Cattolica.

  6. 20 settembre 2015, EXPO 2015, Milano, presentazione della Rete Regionale delle Tartarughe Marine dell’Emilia Romagna nell’ambito della settimana del protagonismo della Regione Emilia Romagna;

  7. 25 settembre 2015, Ancona. Notte dei ricercatori progetto SHARPER ‘Sharing Researchers’ Passions for Excellence and Results’;

  8. 17-20 dicembre 2015, Palermo. Partecipazione a Festambiente Mediterraneo, manifestazione promossa da Legambiente, con presenza dello stand dell’AMP Egadi;

  9. 15 gennaio 2016, Genova. Presentazione all’Acquario di Genova del progetto nell’ambito della linea cosmetica prodotta da Egadi cosmesi, con la Posidonia della Egadi;

  10. 4-6 marzo 2016, Bologna. Partecipazione all’Eudi Show con presenza dello stand dell’AMP Egadi.

  11. 19-22 maggio 2016, Ancona. Tipicità in Blu (CNR).

  12. 8 giugno 2016, Cattolica. Congresso “Plastifiniamola” (CNR-FC)

  13. Amp Egadi - Eudi Show, Bologna, 03-05 Marzo 2017 (materiali e informazioni per pubblico generale)

  14. 25 Marzo 2017. Convegno e Tavola Rotonda “Dai fondali alla costa, la buona tutela che fa crescere le isole”, Lampedusa, AMP Isole Pelagie.

  15. A maggio parteciperemo a Tipicità in Blu, Ancona, 25-28 Maggio 2017.

  

Tesi di Laurea

  1. Rocchi R., 2016. Laurea Magistrale in Biologia Marina dal titolo “Effects of bottom trawling in the central Adriatic Sea: the impact on fisheries resources and sea floor” discussa il 26/2/2016 dal Dott. Riccardo Rocchi presso l’Università Politecnica delle Marche nella sessione estiva dell’anno accademico 2015-2016 con la votazione di 110/110.

  2. Bargione G., 2014. Esame di laurea in Scienze Biologiche, Indirizzo Biologia marina ed oceanografica intitolata: Mortalità della tartaruga marina “Caretta caretta” indotta dalle attività di pesca in Mediterraneo discussa dalla Dott.ssa Giada Bargione presso l’Università Politecnica delle Marche il giorno 25/02/2014.

  3. Federica Vesco. “Il bycatch della tartaruga marina comune (Caretta caretta) nei nostri mari: analisi delle strategie per la riduzione delle sue catture accidentali”. Università degli studi dell'Insubria, Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate. Corso di Laurea Triennale in Scienze dell’Ambiente e della Natura. Relatore Dr. Martinoli. Correlatore Dr.ssa Angelini.

  4. Silvia Cappannari. “Tecniche innovative e sostenibili per la riduzione del bycatch delle tartarughe marine nelle attività di pesca”. Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali – BiGeA. Scuola di Scienze. Corso di Laurea in Scienze Naturali. Classe L-32 Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura. Relatore Dr. Tomassini. Correlatore Dr.ssa. Angelini.

  5. Irene Cambera. "L'impatto della pesca professionale sulla specie protetta Caretta caretta nelle isole Pelagie". Corso di laurea magistrale in biologia ed ecologia dell'ambiente marino costiero. Università degli studi di Messina. Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali.

 

Articoli divulgativi

Lucchetti A. 2014. Progetto TartaLife, per la riduzione della mortalità della tartaruga marina Caretta caretta nelle attività di pesca professionali. Il Pesce. ISSN: 0394-2910. N.5. 69-77.

 

Collaborazioni

Nel 2015 siamo stati invitati a relazionare sui risultati del progetto dall’Accobams e CGPM-FAO (due delle più importanti organizzazioni scientifiche in Mediterraneo) al Training Workshop on technical measures to mitigate interactions of endangered species with fisheries and to reduce post-capture mortality. Project on mitigating the negative interactions between threatened marine species and fishing activities. CRAM Center, Barcelona (Spain), 14-16 September 2015.

Recentemente siamo stati contattati dall’Ambasciata USA di Roma e siamo stati messi in contatto con l’Office of Marine Conservation del U.S. Department of State, perché dagli Stati Uniti si sono incuriositi dei risultati del nostro progetto e sulle potenzialità delle soluzioni tecniche da noi identificate. Il Programme Mangaer ha espresso la sua volontà di farci visita a Luglio 2017.

TartaLife è stato inoltre contattato dall’organizzazione Friend of the Sea che promuove la pesca sostenibile attraverso progetti di certificazione e conservazione. Friend of the Sea è interessato a diffondere le soluzioni a basso impatto fra le aziende che collaborano con l’organizzazione.

Altre collaborazioni sono state avviate con il progetto LIFE EUROTURTLES interessato ad approfondire le conoscenze sulle soluzioni tecniche testate durante TartaLife. Al momento è in fase di stesura un protocollo d’intesa.

Inoltre, sulla spinta del progetto TartaLife, siamo stati contattati per dare il nostro contributo per la Marine Strategy Framework Directive per la Definizione del Buono Stato Ambientale e dei traguardi ambientali.

Sotto la spinta del progetto TartaLife è stato creato il Centro di Coordinamento delle Reti Regionali Adriatiche per la Salvaguardia delle Tartarughe Marine. Il Coordinamento ha la funzione di coordinare le attività delle diverse reti regionali e quindi di fatto di rendere più efficienti i centri di recupero esistenti. L’iniziativa è stata accolta con favore dal Ministero dell’Ambiente.

Infine, diverse marinerie si sono dimostrate disponibili a testare in maniera volontaria le soluzioni sviluppate in TartaLife, cosa alquanto inusuale in questo tipo di progetti. A momento diversi attrezzi sono stati concessi in prova volontaria a diverse imbarcazioni.




TartaLife è un progetto di

  • ISMAR Istituto di Scienze Marine - CNR Consiglio Nazionale delle Ricerca

partner del progetto TartaLife

  • Area marina protetta - Isole Egadi
  • Area marina protetta - Isole Pelagie
  • Fondazione Cetacea Onlus
  • Parco Nazionale dell'Asinara
  • Consorzio Unimar
  • Legambiente
  • Provincia Regionale Agrigento

cofinanziatori del progetto TartaLife

  • Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali
  • Regione Marche

con il contributo di

  • Life
  • Rete Natura 2000


×

ideazione e realizzazione web site di:

e-xtrategy - internet way

via sant'Ubaldo, 36 - 60030 monsano (an) Italy
tel. +39.0731.60225

www.e-xtrategy.net
info@e-xtrategy.net